Racconto di una sessione prima della perturbazione.

 

Iniziamo dalla programmazione della sessione controllando il calendario delle fasi lunari  e quelle che saranno le condizioni meteo.L’annuncio di una  perturbazione che accompagna l’arrivo dell’autunno ,mi fa ben sperare e mi da lo stimolo per organizzare una sessione di due notti. In aggiunta al cambiamento meteo, amplifico le possibilità di cattura grazie ad una  pasturazione preventiva sulle zone precedentemente scelte e cioè tutte quelle vie di spostamento createsi tra canneto erbai e ninfee.

La pasturazione avverrà così:lunedì martedì mercoledì e giovedì pasturazione costante e mirata sugli spot saltando il venerdì per poi entrare in pesca dal sabato fino al lunedì successivo.Iniziamo col dire cosa molto importante: quando si effettua una pasturazione mirata si hanno delle regole fondamentali per me cioè orario,pasturare sempre alla stessa ora e sicuramente una buona cosa per abituare i pesci sullo spot di pesca,effettuata la pasturazione si comincia a pianificare quello per quanto concerne il posizionamento dei terminali in modo adeguato per lo spot scelto,avendo optato per tre tipologie diverse di spot ho di conseguenza deciso di usare tre diverse montature;per uno spot in mezzo a buchi tra le ninfee ho scelto sicuramente una montatura con sasso a perdere in modo che nella fase di abboccata abbia in canna sin da subito solo il contatto con il pesce,invece per l’altro spot un corridoio tra fitti erbai e stato quello di montare uno shock leader da 0,50 della lunghezza di 10/12 metri prima del leadcore per poi arrivare al piombo da 170 gr con clip a sgancio rapido questo perché nel momento di fuga del pesce avere una sorta di elasticità mi permetterà di gestire al meglio il combattimento.

Infine  il terzo spot e totalmente l’opposto dei due sopra citati cioè uno scalino molto Marcato su una zona di passaggio e priva di ostacoli,la montatura che ho scelto e la più semplice e classica con leadcore e clip piombo a sgancio rapido. In tutti e tre gli spot con queste strategie sono riuscito a portare a guadino diversi esemplari di diverse mole,andando nello specifico descrivendo il mio approccio a questa sessione partirei subito spiegando come ho scelto gli spot e la pasturazioneIniziamo dagli spot: lo spot buchi tra le ninfee l’ho scelto in una zona molto vicina al canneto circa 3/4 metri poiché, probabilmente nelle fasi notturne i pesci si avvicinano al canneto passando tra le ninfee.Lo spot si presenta con non poche difficoltà a partire dal fondale abbastanza fangoso e ricoperto in parte da foglie cadute dagli alberi quindi depositare il terminale in mezzo a questo buco avendo poco spazio pulito sarà una fase molto delicata.

Fondamentale  è renderlo visibile alle carpe,il terminale che ho fatto è un semplice hair rig con line aligne di circa 23 cm collocato al sasso a perdere.Il tutto calato lentamente in modo da far appoggiare delicatamente il sasso sul fondale senza farlo sprofondare, seguito da una manciata di boiles concentrate sull’innesco. Il secondo spot e un corridoio tra i fitti erbai che e in direzione con lo spot tra le ninfee,questo perché ritengo un punto strategico dove le carpe transiteranno per arrivare al canneto per alimentarsi,sicuramente molteplici sono i passaggi per arrivare ai canneti ma questi due spot da me scelti e pasturati preventivamente sapranno regalarmi sorprese.Infine il terzo spot è uno scalino sui 4/5 metri seguendo il costone della sponda scoscesa ma priva di ostacoli e incagli.

Per questa zona ho scelto una montatura semplice. Questo è stato il mio modo di affrontare una sessione con ottimi risultati in un posto magico che ultimamente mi sta regalando un po’ delle perle nascoste al suo interno. C’è da precisare che ogni singola cattura e stata effettuata con una delle mie boile preferite di casa fbi...le infallibili nuts,un nutty mix aromatizzato con banana e caffè con l’aggiunta di nutramil stimolatore aminoacido. Anche la pasturazione preventiva è stata fatta con la stessa boiles linea isoteck……in aggiunta a ricerca  e osservazione hanno fatto sì che la sessione si è svolta secondo le mie aspettative.

Salvatore Capone Team FBI Italia